BAPR e FEduF (ABI): al via il percorso di educazione finanziaria per gli studenti

  • Sostenibilità, economia circolare e pagamenti digitali: tre incontri per le scuole secondarie di II grado della Provincia di Ragusa
  • Avviata la prima “Investiamo sul futuro” il 26 ottobre sui temi della sostenibilità ambientale e dell’economia

Ragusa, 26 ottobre 2023 – Qual è l’impatto delle nostre scelte sul pianeta, l’economia e la società? Quanto è importante agire subito? Cosa cambia se prestiamo maggiore attenzione ai nostri comportamenti?

In occasione del Mese Nazionale dell’educazione finanziaria, Banca Agricola Popolare di Ragusa in collaborazione con FEduF ha avviato un ciclo di lezioni, incentrato su sostenibilità ed economia circolare, che mira a rispondere a questi interrogativi insieme agli studenti delle scuole secondarie di II grado della provincia di Ragusa.

Le lezioni hanno preso il via il 26 ottobre con “Investiamo sul Futuro”, un incontro che ha visto la partecipazione di oltre 230 studenti ed una dozzina di classi appartenenti ai diversi Istituti scolastici tra Comiso, Scicli e Ragusa che hanno aderito all’iniziativa. La lezione – svolta in modalità mista, con il FEduF collegato da remoto e i colleghi BAPR in presenza tra i banchi di scuola – è stata una proficua occasione di riflessione e sensibilizzazione sul legame tra economia e sviluppo sostenibile e sugli approcci moderni quali l’economia circolare e condivisa.

“Gli effetti dei cambiamenti climatici, insieme alle sfide economiche e sociali che stiamo vivendo, invitano ciascuno di noi a fare la propria parte – commenta Saverio Continella, Amministratore Delegato di BAPR. La nostra Banca è impegnata da tempo in tal senso ed i professionisti di FeduF, con cui collaboriamo da anni, ci consentono di confrontarci direttamente con i più giovani, oggi studenti delle superiori, ai quali è affidato il futuro del pianeta. Noi siamo pronti a fare la nostra parte.”

Il secondo incontro, dal titolo Pay Like a Ninja, previsto per il prossimo 29 novembre metterà al centro del dibattito la digitalizzazione dell’uso del denaro e degli strumenti di pagamento. Il percorso di educazione finanziaria terminerà il 24 gennaio 2024 con Sicurezza dei pagamenti digitali e criptovalute, che vuole avvicinare gli studenti ai concetti dei pagamenti digitali con particolare riferimento al tema della sicurezza online e delle criptovalute in ottica di consapevolezza e conoscenza degli strumenti a disposizione di studenti e cittadini adulti.

“La società digitale del prossimo futuro sarà caratterizzata da una crescente attenzione su tre concetti: impatto, sostenibilità e consapevolezza – commenta Giovanna Boggio Robutti, DG di FEduF – Fondazione per l’Educazione Finanziaria – e sono anche i leitmotiv di una nuova economia, possibile solo se alla transizione tecnologica si accompagnerà un profondo cambiamento culturale, che non può prescindere dalle nozioni base di economia e da un corretto approccio all’educazione finanziaria”.

Grazie a questa collaborazione attiva sul territorio Banca Agricola Popolare di Ragusa e FEduF vogliono contribuire concretamente a un processo graduale di diffusione dell’ educazione finanziaria nelle scuole, proponendo agli insegnanti l’inserimento di competenze di cittadinanza economica e sostenibilità nell’ambito delle ore curricolari di Educazione Civica, con l’obiettivo di generare un incremento di conoscenze e competenze di cittadinanza economica stimolando l’acquisizione di valori di responsabilità e sostenibilità nella relazione con il denaro.

La Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio (FEduF) è nata su iniziativa dell’Associazione Bancaria Italiana per diffondere l’educazione finanziaria in un’ottica di cittadinanza consapevole e di legalità economica. Obiettivo della Fondazione è il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati a promuovere una nuova cultura di cittadinanza economica, valorizzando le diverse iniziative, superando gli individualismi e mettendo a fattor comune le esperienze maturate in nome dell’interesse della comunità. Opera in stretta collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e gli Uffici Scolastici sul territorio e diffonde, nelle scuole di ogni ordine e grado, programmi didattici innovativi nella forma e nei contenuti, anche attraverso l’organizzazione di eventi per gli studenti, gli insegnanti e i genitori. La Fondazione lavora sulla mediazione culturale tra contenuti complessi e strumenti divulgativi semplici ed efficaci. Le sue iniziative si rivolgono anche agli adulti, in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori.

Potrebbe interessarti anche

baprlogo3d-1
10 Aprile 2024
Comunicati Stampa

BAPR entra nel capitale sociale di Banca di Sconto

Approfondisci
26 Marzo 2024
Comunicati Stampa

Banca Agricola Popolare di Ragusa sospende la quota capitale dei finanziamenti agrari per un anno

Approfondisci
19 Marzo 2024
Comunicati Stampa

Per la crescita responsabile della Sicilia: Ferruccio De Bortoli a confronto con BAPR e Arca Fondi

Approfondisci