Ragusa, 29 luglio 2022 –   Il Consiglio di Amministrazione della Banca Agricola Popolare di Ragusa, presieduto dal Dott. Arturo Schininà, ha approvato in data odierna la situazione contabile relativa al primo semestre 2022, su proposta del Direttore Generale, Dott. Saverio Continella.
 
Il Presidente del Consiglio di Amministrazione, dottor Arturo Schininà, ha commentato: “I risultati del primo semestre 2022 confermano l’avviato percorso di crescita, costante e sostenibile, della redditività aziendale, con l’utile finale che cresce del 34% rispetto a giugno 2021. In un contesto che purtroppo si manifesta nuovamente di incertezza e di difficoltà, confidiamo che l’attuazione degli indirizzi strategici del nuovo Piano d’Impresa 2022-2024, unitamente all’approccio prudenziale finora adottato, consenta di confermare anche per il secondo semestre i segnali positivi che è possibile cogliere dall’attuale andamento delle principali voci reddituali. Ma la generazione di valore per i nostri soci, per i nostri clienti e per i nostri territori si fonda anche sull’energico impegno sui temi della sostenibilità. Il progetto “Greentech Mediterranean Innovation Hub”, che vede la Banca e la sua Fondazione tra i promotori, è solo uno dei più recenti esempi della nostra capacità di captare risorse, in questo caso del PNRR, per offrire alla nostra Isola l’opportunità, che ritengo irripetibile, di riguadagnare un ruolo centrale nel sistema economico del Paese.”
 
Il Direttore Generale, dottor Saverio Continella, ha dichiarato: “Il 2022 sta registrando il fattivo impegno di tutta la struttura aziendale nel migliorare la capacità della Banca di servire i propri clienti, mettendo in esecuzione tutte le iniziative del Piano d’Impresa “Back to Bank” 2022-24. L’obiettivo è peraltro condotto sinergicamente alla realizzazione del progetto Lympha, che vuole rafforzare il rapporto con tutti i soci, favorendo chi vuole disinvestire ma soprattutto premiando i più che oggi, alla prova dei fatti, stanno dimostrando di credere nella nostra Azienda. I risultati del primo semestre 22 confermano la capacità di Bapr di realizzare i suoi obiettivi strategici, affrontando efficacemente, al contempo, la complessità di un contesto economico contraddistinto da un’estrema incertezza geopolitica e macroeconomica. Per i prossimi mesi confermiamo l’impegno a continuare a supportare le famiglie e le imprese siciliane, rafforzando ulteriormente il nostro posizionamento e guardando sempre “oltre”, come recita il nostro claim di successo. Ci rende fiduciosi, in aggiunta a quanto già realizzato in ambito di transizione energetica e di digitalizzazione, la consapevolezza di disporre di un patrimonio solido, di un business model resiliente e di una qualità dell’attivo che continua, semestre dopo semestre, a migliorare”.
 
KEY POINTS
 

La presente comunicazione e le informazioni ivi contenute non hanno finalità di, né costituiscono in alcun modo, consulenza in materia di investimenti. Le dichiarazioni ivi contenute non sono state ancora oggetto di verifica indipendente. Le attività di verifica del Revisore legale dei conti sono ancora in corso. Non viene fatta alcuna dichiarazione o garanzia, espressa o implicita, in riferimento a, e nessun affidamento dovrebbe essere fatto relativamente all’imparzialità, accuratezza, completezza, correttezza e affidabilità delle informazioni ivi contenute. Bapr e i suoi rappresentanti declinano ogni responsabilità (sia per negligenza o altro), derivanti in qualsiasi modo da tali informazioni e/o per eventuali perdite derivanti dall’utilizzo o meno di questa comunicazione. Accedendo a questi materiali, il lettore accetta di essere vincolato dalle limitazioni di cui sopra.

Potrebbe interessarti anche

Continella e Mignanelli
26 Luglio 2022

BAPR facilita l’accesso ai Fondi PNRR per le imprese

Approfondisci
8 Luglio 2022

ABI: SCHININÀ - Nominato componente del Comitato Esecutivo e di quello ristretto Piccole Banche

Approfondisci
1 Luglio 2022

PNRR per il Sud: finanziato il progetto “Greentech Mediterranean Innovation Hub” dell’Università di Catania e BAPR 

Approfondisci