Misure di sostegno per famiglie e privati consumatori

I titolari di un mutuo contratto per l'acquisto della prima casa possono beneficiare della sospensione del pagamento delle rate fino ad un periodo massimo di 18 mesi, al verificarsi di specifiche situazioni di temporanea difficoltà, espressamente previste nel regolamento del Fondo.

Aggiornamento del 17 dicembre 2020 a seguito dell'informativa pubblicata sul proprio sito internet, la CONSAP, gestore del Fondo di solidarietà dei mutui per l’acquisto della prima casa di cui all’art. 2, comma 475 e ss della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (c.d. Fondo Gasparrini), conferma il venir meno delle deroghe alla ordinaria disciplina del medesimo Fondo, previste per un periodo di 9 mesi dal 17 marzo 2020, ai sensi dell’art. 54, comma 1 del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito in Legge 24 aprile 2020, n. 27, e successive modifiche L. 24 aprile 2020 n. 27 di conversione D. L. 17 marzo 2020 n. 18.

In generale, rispetto alla normativa che è stata in vigore fino al 17 dicembre, non potranno più accedere alla misura in questione:

1) lavoratori autonomi, liberi professionisti, imprenditori individuali e soggetti di cui all'articolo 2083 del codice civile e cooperative edilizie a proprietà indivisa;

2) i mutuatari che presentano un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) superiore a 30.000 euro annui;

3) i mutui garantiti dalla garanzia del Fondo di cui all'articolo 1, comma 48, lettera c), della legge 27 dicembre 2013, n. 147 - Fondo di garanzia per la prima casa;

4) i mutui che abbiano già fruito di 18 mesi di sospensione o di 2 periodi di sospensione, anche nel caso in cui sia ripreso, da almeno tre mesi, il regolare ammortamento delle rate.

Tipologia di intervento  Sospensione integrale (capitale + interessi) per un massimo di 18 mesi
Finanziamenti ammissibili

Mutuo per l’acquisto o per l’acquisto + ristrutturazione (no costruzione o sola ristrutturazione) della prima casa:

  • importo erogato non superiore a € 250.000,00
  • immobile non di lusso (no cat. A1, A8 e A9)
Soggetti Beneficiari

Privati consumatori e Famiglie a seguito di:

  • cessazione rapporto di lavoro subordinato, a tempo determinato o indeterminato, con attualità dello stato di disoccupazione
  • cessazione rapporto di lavoro di cui all’art. 409, n. 3 del c.p.c. , con attualità dello stato di disoccupazione
  • morte del mutuatario
  • riconoscimento di handicap grave, ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero di invalidità civile non inferiore all’80%
  • sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi, con attualità dello stato di disoccupazione
  • riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno trenta giorni lavorativi consecutivi, corrispondente ad una riduzione almeno pari al 20% dell’orario complessivo con attualità della riduzione di orario
Modalità Operative

Le richieste vanno presentate dai clienti tramite la sottoscrizione del modulo di domanda compilato in ogni sua parte. Tale modulo e la relativa documentazione (richiesta in calce al modulo stesso), potranno essere inviati alla propria filiale (anche a mezzo e-mail o PEC) la quale provvederà a fare inserire la richiesta nel portale della Consap. La sospensione è attiva dopo la conferma di Consap. La Banca darà comunicazione al Cliente solo in caso di esclusione o non autorizzazione da parte di Consap. Per eventuali dubbi si prega di consultare le FAQ del sito CONSAP al link: https://www.consap.it/fondi-di-solidarieta/fondo-di-sospensione-mutui-per-l-acquisto-della-prima-casa/faq/