SDD (Sepa Direct Debit)


Il Sepa Direct Debit è lo strumento di pagamento in ambito europeo (valido per tutti i Paesi Sepa) con il quale il debitore dà mandato al creditore di addebitare il suo conto in modo automatico.

Caratteristiche del Sepa Direct Debit

  • Obbligo del mandato sottoscritto dal debitore;
  • Pagamenti singoli  o ricorrenti;
  • Uso di IBAN e BIC;
  • La richiesta di addebito diretto deve essere accompagnata dai termini del mandato;
  • Tempi definiti per il ciclo operativo dell'incasso, per l'opposizione alle richieste di addebito e per lo storno delle operazioni.

Caratteristiche principali dello schema di incasso

  • Creditore e debitore sottoscrivono un contratto che definisce i termini e le modalità dell'incasso;
  • Il debitore firma un mandato con il quale autorizza il creditore a richiedere un incasso diretto (direct debit), singolo o ripetitivo,  e contestualmente autorizza la propria banca ad accogliere la richiesta di addebito del proprio conto;
  • Il debitore trasmette il mandato firmato al creditore;
  • Una volta ricevuto il mandato il creditore può avviare la richiesta d'incasso e deve inviare al debitore il preavviso di addebito (almeno 14 gg. prima della scadenza) indicante data ed importo dell'incasso;
  • La banca del debitore verifica i termini del mandato ed effettua  l'addebito sul conto del debitore.

Il Sepa Direct Debit si presenta in due forme, a seconda che il debitore sia un consumatore oppure un'impresa.

Sepa Direct Debit Core (per consumatori)

  • L'addebito viene effettuato sempre sulla base del mandato, ma senza un'autorizzazione esplicita del debitore alla sua banca;
  • La richiesta di incasso deve pervenire entro 5 gg. lavorativi dalla scadenza se si tratta di una singola richiesta o è la prima di una serie di incassi; entro 2 gg. lavorativi se si tratta di incassi successivi;
  • Il debitore può esercitare il diritto di opposizione fino a 8 settimane dopo l'addebito per le transazioni autorizzate,  mentre per le transazioni non autorizzate il termine si estende fino a 13 mesi;
  • Se la banca non può dar corso all'addebito (ad es. perché il conto del debitore è chiuso)  deve ritornare  la transazione alla banca creditrice entro 5 gg. lavorativi dalla scadenza.

Sepa Direct Debit B2B (per imprese)

  • Occorre un mandato specifico business to business;
  • La banca del debitore deve assicurarsi che l'incasso è autorizzato; la banca ed il debitore devono concordare sulla verifica per ciascun addebito;
  • Il debitore non può chiedere lo storno di un'operazione già addebitata;
  • La richiesta di incasso deve pervenire  al più tardi entro 1 giorno lavorativo dalla data di scadenza.