Come aprire il conto


L'apertura di un conto corrente per un’azienda è semplice e senza costi.

E' sufficiente:

  • non avere protesti;
  • non aver subito fallimenti.

La BAPR ha stretto convenzioni con Enti ed Associazioni per l’apertura di conto correnti a condizioni particolari (es. tassi di interesse agevolati, sconti sulle operazioni, fidi maggiori, etc.). Verifica prima dell’apertura del conto corrente se hai diritto ad aderire a qualcuna di queste condizioni.

A questo punto presenta alla banca:

  • la partiva iva dell’azienda;
  • l’iscrizione alla camera di commercio;
  • l’atto costitutivo e lo statuto (se esiste);
  • un documento di identità non scaduto del legale rappresentante;
  • il codice fiscale del legale rappresentante.

La Banca ha l’obbligo di fornire tutte le informazioni necessarie sui servizi e prodotti venduti, affinché sia garantita la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari, sia in sede precontrattuale, cioè prima della stipula del contratto, predisponendo il Foglio Informativo, il documento sui diritti del Cliente, gli indici sintetici di costo, sia alla sottoscrizione del contratto, con il documento di sintesi e la forma del contratto.

Il conto verrà aperto non appena verrà sottoscritta tutta la documentazione contrattuale e depositato la firma nell’apposito specimen. 
Al momento dell'apertura riceverai il codice IBAN, che ti servirà per effettuare tutte le operazioni.