Convenzione BapR IRFIS

Per facilitare l'accesso al credito delle aziende siciliane danneggiate dalla crisi economica causata dall'emergenza Covid-19, la Bapr ha stipulato un accordo con IRFIS FinSicilia Spa per l'erogazione di un contributo a fondo perduto in favore delle imprese operanti in tutti i settori economici, alle quali è stato erogato un finanziamento chirografario dalla Banca.

Contributo a fondo perduto relativo a finanziamenti chirografari della durata di almeno 18 mesi (di cui almeno 12 di preammortamento), contratti con la Banca a tasso di mercato, su importo max € 300.000,00, anche assistiti dalla garanzia diretta nella misura massima consentita rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia - ex L. 662.96, o altra garanzia pubblica o privata.

Piccole, medie e micro imprese aventi sede in Sicilia e operanti in tutti i settori economici ammissibili al regime agevolativo di aiuti de minimis e nei limiti dei Regolamenti dell'Unione Europea, che dichiarino, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R 445 del 28 dicembre 2000, di aver subito danni economici dall'emergenza Covid-19.

Il contributo sarà pari al 10% dell'importo del finanziamento erogato, con tetto massimo di € 30.000,00.

Si ricorda che per le attività connesse alla gestione della Misura é riconosciuto all'IRFIS un compenso una tantum pari allo 0,50% dell'importo del finanziamento.

Modalità operative

Approfondisci

La relativa istanza dovrà essere presentata direttamente all’IRFIS FinSicilia dalle imprese beneficiarie su piattaforma informatica, corredata della documentazione prevista.

Finanziamenti alle PMI fino a € 30.000 (ex art. 13 co. 1 lett. M – DL 8/4/2020 n. 23)

La Legge di Bilancio 2022 ha esteso, con alcune opportune rimodulazioni, i regimi di applicazione dei benefici del Fondo per le PMI e di Garanzia Italia con proroga della scadenza fino al 30 giugno 2022. Le operazioni verranno concluse a tasso di mercato.

Finanziamento della durata massima di 180 mesi con preammortamento di almeno 24 mesi e copertura al 80% del Fondo di Garanzia.
Il finanziamento deve essere destinato a far fronte ai costi di funzionamento o per realizzare piani di ristrutturazione industriale e produttiva.

I soggetti beneficiari della misura sono le PMI e le persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni, che siano Clienti della Banca e titolari di rapporti continuativi con l'Istituto alla data del 28/02/2020.
E' necessario dimostrare che l'impresa è stata danneggiata dall'emergenza Covid-19 con dichiarazione autocertificata.

L'importo finanziabile non può superare, alternativamente:

1) il doppio della spesa salariale annua del beneficiario (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile. Nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, l’importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività
2) il 25 per cento del fatturato totale del beneficiario nel 2019, come risulta dall'ultimo bilancio depositato o dall'ultima dichiarazione fiscale presentata alla data della domanda di garanzia (non dal modello IVA), ovvero da altra idonea documentazione, prodotta anche mediante autocertificazione ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000 n. 445, e, comunque, non superiore ad € 30.000.

Modalità operative

Approfondisci
Le richieste possono essere presentate anche tramite l’invio di una PEC all’indirizzo di posta certificata della propria filiale, corredate dalla seguente documentazione:
Per le società di capitali e di persone: 
  • ultimo documento fiscale presentato;
oppure
  • ultimo bilancio ufficiale depositato (qualora non già presentato in precedenza alla Banca)
oppure

Per definire la congruità del finanziamento rispetto ai ricavi prodotti si potranno utilizzare i valori presenti nell’ultimo bilancio depositato solo in assenza di documentazione fiscale aggiornata.

Per le ditte individuali e i professionisti: 
Per tutti i soggetti richiedenti: 
Dopo l’inoltro della documentazione, la filiale competente effettuerà tutti i controlli formali e contatterà i soggetti interessati per fissare un appuntamento.

Altre misure di sostegno alla liquidità delle Imprese

La Legge di Bilancio 2022 ha esteso, con alcune opportune rimodulazioni, i regimi di applicazione dei benefici del Fondo per le PMI e di Garanzia Italia con proroga della scadenza fino al 30 giugno 2022. Le operazioni verranno concluse a tasso di mercato.

Finanziamento per la rinegoziazione dei debiti a medio lungo termine a condizione che il nuovo finanziamento sia superiore al 25% del debito residuo. In caso di più linee di credito, l'incremento del 25% deve intendersi su ogni linea.
Garanzia diretta rilasciata dallo Stato alla Banca dell’80% fino al 30 giugno 2022; a decorrere dal 1° luglio 2022 e fino al 31 dicembre 2022, l’importo massimo garantito per singola impresa dal Fondo è pari a 5 milioni di euro e la garanzia è concessa mediante applicazione del modello di valutazione ordinario. Le operazioni finanziarie concesse, per esigenze diverse dal sostegno alla realizzazione di investimenti, in favore dei soggetti beneficiari rientranti nelle fasce 1 e 2 sono garantite dal Fondo nella misura massima del 60 per cento dell’importo della medesima operazione finanziaria.

Il finanziamento deve avere un importo non superiore alternativamente a:
il doppio della spesa salariale annua del beneficiario (compresi gli oneri sociali e il costo del personale che lavora nel sito dell’impresa ma che figura formalmente nel libro paga dei subcontraenti) per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile. Nel caso di imprese costituite a partire dal 1° gennaio 2019, l’importo massimo del prestito non può superare i costi salariali annui previsti per i primi due anni di attività;
il 25 per cento del fatturato totale del beneficiario nel 2019.
La Garanzia diretta rilasciato dallo Stato alla Banca può essere cumulata con una Garanzia rilasciata dal Confidi alla Banca, raggiungendo anche la copertura del 100% dell’operazione finanziata.

Fogli informativi

Approfondisci

Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali ed economiche e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento ai Fogli Informativi a disposizione dei clienti, anche su supporto cartaceo presso tutte le filiali della Banca.

Cerca la filiale più vicina

Contattaci per fissare un appuntamento in filiale.

Cerca la filiale
panoramica di ragusa ibla