Convenzione BapR IRFIS

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO IN FAVORE DELLE IMPRESE SICILIANE

Per facilitare l'accesso al credito delle aziende siciliane danneggiate dalla crisi economica causata dall'emergenza Covid-19, la Bapr ha stipulato un accordo con IRFIS FinSicilia Spa per l'erogazione di un contributo a fondo perduto in favore delle imprese operanti in tutti i settori economici, alle quali è stato erogato un finanziamento chirografario dalla Banca.

Tipologia di intervento 

Contributo a fondo perduto relativo a finanziamenti chirografari della durata di almeno 15 mesi (di cui almeno 6 di preammortamento), su importo max € 100.000,00, deliberate e/o già erogate a partire dalla data del 17/03/2020, anche assistiti dalla garanzia diretta nella misura massima consentita rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia - ex L. 662.96, o altra garanzia pubblica o privata.

Soggetti Beneficiari

Piccole, medie e micro imprese aventi sede in Sicilia e operanti in tutti i settori economici ammissibili al regime agevolativo di aiuti de minimis e nei limiti dei Regolamenti dell'Unione Europea, che dichiarino, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R 445 del 28 dicembre 2000, di aver subito danni economici dall'emergenza Covid-19.

Importo del contributo

Il contributo sarà pari al 5% dell'importo del finanziamento erogato, con tetto massimo di € 5.000,00,ovvero, in presenza di un preammortamento del Finanziamento bancario non inferiore a 12 mesi, in misura pari all’8,00% dell’importo del Finanziamento stesso, e quindi in tal caso sino ad un massimo di € 8.000,00.

Si ricorda che per le attività connesse alla gestione della Misura é riconosciuto all'IRFIS un compenso una tantum pari allo 0,50% dell'importo del finanziamento.

Modalità Operative

Le richieste vanno presentate, dopo la delibera di finanziamento adottata dalla Banca, tramite la sottoscrizione dei moduli di domanda Allegato A - Modulo Istanza IRFIS Bapr e Allegato E - Mandato Irrevocabile .
Tali moduli dovranno essere inviati a mezzo e-mail o PEC alla propria filiale, che provvederà all’inoltro ad IRFIS.
Il contributo sarà erogato da IRFIS nel rispetto dell'ordine cronologico con procedura di sportello e sino ad esaurimento delle risorse.