Anticipo Cassa Integrazione

A seguito alla convenzione stipulata tra ABI, Ministero del Lavoro e OO.SS la Bapr è in grado di anticipare, rispetto ai tempi di pagamento dell'INPS, i trattamenti ordinari di integrazione al reddito e di cassa integrazione in deroga previsti nel Decreto "Cura Italia" a tutti i lavoratori che a causa dell'emergenza Covid-19 sono sospesi dal lavoro.

Tipologia di intervento 

Il lavoratore che a causa dell'emergenza Covid-19 si trovi in stato di sospensione lavorativa, CIG, può richiedere alla Banca una anticipazione del versamento tramite l'apertura di una linea di credito a costo zero e a tasso zero. L'importo forfettario del finanziamento è pari a € 1.400 parametrato a un massimo di 9 settimane di sospensione a zero ore e ridotto proporzionalmente in caso di durata inferiore o in caso di rapporto a tempo parziale.

Il debito si estinguerà con il versamento da parte dell'INPS per un periodo non superiore a 7 mesi.
Soggetti Beneficiari Possono beneficiare della sospensione i lavoratori, che alla data del 31 marzo 2020 erano già titolari di un conto corrente Bapr, anche cointestato, con canalizzazione dello stipendio.
Modalità Operative

Il lavoratore che intende fare richiesta dovrà compilare integralmente la seguente documentazione:

  • per le richieste di anticipazione del trattamento di integrazione salariale ordinario ex Covid-19 (Documentazione A, sr41)
  • per le richieste di anticipazione del trattamento di integrazione salariale in deroga ex Covid-19 (Documentazione B)
  • per le richieste di anticipazione del trattamento di cassa integrazione guadagni straordinaria anche in deroga (Documentazione C)

quindi stampare, firmare, acquisire la firma del datore di lavoro e inviare tutti i documenti richiesti, dall'indirizzo PEC del datore di lavoro all'indirizzo PEC della propria filiale.

La Banca, in caso di esito positivo circa la valutazione della richiesta, invierà un documento all'indirizzo e-mail del richiedente e all'indirizzo mail di tutti gli eventuali cointestatari a cui dovranno rispondere allegando il proprio documento di riconoscimento. 

Ricevuto la documentazione la Banca provvederà ad erogare il finanziamento e invierà al richiedente e agli eventuali cointestatari, il contratto di finanziamento definitivo evitando al cliente di recarsi in filiale.

Finita l'emergenza sanitaria, alla prima occasione utile si richiede di provvedere a firmare la documentazione in originale presso la propria filiale.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali ed economiche si rinvia al documento “Informazioni europee di base sul credito a consumatori” richiedibile presso tutte le filiali Bapr anche via e-mail.